Le pretese di PayPa

  • gaetanodb
    73 messaggi
    Italia
    Cari amici del club buongiorno a tutti.
    Quando chiusi il conto con PayPal, questi non poté prelevare tutti i 104,00 euro, da restituire all'acquirente, mancavano 22,77 euro.
    Nonostante la chiusura del conto PayPal mi ha scritto che vuole il resto per coprire la cifra. Subito ho risposto alla loro richiesta, comunicando che non desideravo più sentirli.
    Mi ha scritto l'ufficio recuperi crediti Paypal, inviandomi uno schema in cui vi sono delle spiegazioni per la protezione vendite, dal quale ho prelevato la modalità pertinente che trascrivo: Prova di avvenuta spedizione (per beni materiali). Questo è veramente un paradosso che lo scontrino della raccomandata RC040581153It non è più una prova di avvenuta spedizione della merce. HO NUOVAMENTE MONITORATO LA RACCOMANDATA, QUESTA SI TROVA ANCORA GIACENTE NEGLI UFFICI POSTALI U.S.A.
  • arteantico
    192 messaggi
    Italia
    Lasciali perdere e non preoccuparti, dopo la lettera minatoria del recupero crediti finisce tutto li, prega che ti citino in tribunale, ma non lo faranno perchè perderebbero la causa, lo sanno perfettamente che quello che fanno è illegale.
    Un saluto.
  • gaetanodb
    73 messaggi
    Italia
    Lasciali perdere e non preoccuparti, dopo la lettera minatoria del recupero crediti finisce tutto li, prega che ti citino in tribunale, ma non lo faranno perchè perderebbero la causa, lo sanno perfettamente che quello che fanno è illegale.
    Un saluto.
    Grazie caro amico del club. Io ho quasi 86 anni, non sono tanto pratico in operazioni tecniche e nemmeno in modellistica internazionale, ecco perché non ho proceduto a deferire PayPal ad alcuna organizzazione per le osservanze delle leggi, quindi, mi resta molto farraginosa la procedura.
    Grazie ancora e a rileggerci nuovamente, ma per cose belle. Gaetanodb
  • gaetanodb
    73 messaggi
    Italia
    Lasciali perdere e non preoccuparti, dopo la lettera minatoria del recupero crediti finisce tutto li, prega che ti citino in tribunale, ma non lo faranno perchè perderebbero la causa, lo sanno perfettamente che quello che fanno è illegale.
    Un saluto.
    Grazie caro amico del club. Io ho quasi 86 anni, non sono tanto pratico in operazioni tecniche e nemmeno in modellistica internazionale, ecco perché non ho proceduto a deferire PayPal ad alcuna organizzazione per le osservanze delle leggi, quindi, mi resta molto farraginosa la procedura.
    Grazie ancora e a rileggerci nuovamente, ma per cose belle. Gaetanodb
  • giapoz49k
    1.300 messaggi
    Italia
    Cari amici del club buongiorno a tutti.
    Quando chiusi il conto con PayPal, questi non poté prelevare tutti i 104,00 euro, da restituire all'acquirente, mancavano 22,77 euro.
    Nonostante la chiusura del conto PayPal mi ha scritto che vuole il resto per coprire la cifra. Subito ho risposto alla loro richiesta, comunicando che non desideravo più sentirli.
    Mi ha scritto l'ufficio recuperi crediti Paypal, inviandomi uno schema in cui vi sono delle spiegazioni per la protezione vendite, dal quale ho prelevato la modalità pertinente che trascrivo: Prova di avvenuta spedizione (per beni materiali). Questo è veramente un paradosso che lo scontrino della raccomandata RC040581153It non è più una prova di avvenuta spedizione della merce. HO NUOVAMENTE MONITORATO LA RACCOMANDATA, QUESTA SI TROVA ANCORA GIACENTE NEGLI UFFICI POSTALI U.S.A.
    Se le Poste Italiane ti hanno già rimborsato,
    significa che hanno già verificato (tramite i loro canali internazionali con gli USA) che il plico è definitivamente scomparso, senza ombra di dubbio.
    Gianpiero
  • giocardc
    3.075 messaggi
    Italia
    Se le Poste Italiane ti hanno già rimborsato,
    significa che hanno già verificato (tramite i loro canali internazionali con gli USA) che il plico è definitivamente scomparso, senza ombra di dubbio.
    Gianpiero
    questa esperienza dimostra che se Gaetano avesse lasciato solo gli spiccioli sul conto Paypal, gli avrebbero addebitato solo quegli spiccioli........alla faccia dei briganti.... a brigante, brigante e mezzo................................ :D :D :D :D
  • giapoz49k
    1.300 messaggi
    Italia
    questa esperienza dimostra che se Gaetano avesse lasciato solo gli spiccioli sul conto Paypal, gli avrebbero addebitato solo quegli spiccioli........alla faccia dei briganti.... a brigante, brigante e mezzo................................ :D :D :D :D
    per rincarare la dose,
    del 29 maggio, novità e nuove regole;
    come al solito, da mal di testa . . . . per capire.
    Gianpiero

    Link (https)
  • giapoz49k
    1.300 messaggi
    Italia
    il Link si apre a volte su altri precedenti "cambiamenti",
    occorre fare più tentativi, come riferimento :
    il primo schema che si vede è quello visibile sotto.
  • giapoz49k
    1.300 messaggi
    Italia
    per completezza,
    dal messaggio che mi è arrivato questa mattina,
    "Cambiamenti in arrivo per gli Accordi legali PayPal"
    il link inizia così . . . (vedere sotto),
    ma è lunghetto tocca molti altri argomenti.
    Gianpiero
  • giocardc
    3.075 messaggi
    Italia
    per completezza,
    dal messaggio che mi è arrivato questa mattina,
    "Cambiamenti in arrivo per gli Accordi legali PayPal"
    il link inizia così . . . (vedere sotto),
    ma è lunghetto tocca molti altri argomenti.
    Gianpiero
    forse è una mia impressione, ma penso che tutte queste modifiche interessano solo i commercianti che hanno i P.O.S. (Point Of Sale) nei loro negozi, per il momento mi risparmio la noia e la rabbia di leggere cose che non si capiscono, ma perchè si vuole che non si capiscano.......................................................
  • giocardc
    3.075 messaggi
    Italia
    per completezza,
    dal messaggio che mi è arrivato questa mattina,
    "Cambiamenti in arrivo per gli Accordi legali PayPal"
    il link inizia così . . . (vedere sotto),
    ma è lunghetto tocca molti altri argomenti.
    Gianpiero
    chi vuoi che abbia l' interfaccia personalizzata se non i commercianti nei loro punti vendita.................... :help: :help: :help: :help:
  • giocardc
    3.075 messaggi
    Italia
    chi vuoi che abbia l' interfaccia personalizzata se non i commercianti nei loro punti vendita.................... :help: :help: :help: :help:
    per noi venditori che non abbiamo nessuna interfaccia sembra che non cambia niente per le tariffe relative ai pagamenti pervenuti dall' Italia: 3,40 + fisso tale era e tale rimane............................almeno sembra........con Paypal non ci si può fidare più di tanto............stiamo a vedere e soprattutto controlliamo tutti i pagamenti che arrivano, comprese le commissioni che applicano ============================================================
    A2.2.2.2 Pagamenti ricevuti tramite modalità diverse dall'Interfaccia personalizzata

    3,4% + tariffa fissa
    ============================================================
  • gaetanodb
    73 messaggi
    Italia
    Se le Poste Italiane ti hanno già rimborsato,
    significa che hanno già verificato (tramite i loro canali internazionali con gli USA) che il plico è definitivamente scomparso, senza ombra di dubbio.
    Gianpiero
    Rispondo in linea generale a tutti gli amici che intervengono nella discussione. Non vogliatemene, sono troppo anziano per interventi impegnativi.
    Quando l'acquirente statunitense ha sporto reclamo, PayPal non ha bloccato subito 104,00 euro, come ha fatto in precedenza, per cautela, Ha tentato di prendere l'intera cifra dopo il giudizio di condanna. Questi, non hanno atteso che si completasse l'intero importo, hanno prelevato quello che c'era. Ecco perché PayPal pretende che io completassi la cifra inviando i 22,77 euro.
    Il reclamo alle poste italiane l'ho presentato il 15 maggio u. s., scrivendo che desidero sapere la fine che ha fatto la mia raccomandata, perché in essa vi sono dei documenti importanti, molto più cari della esigua cifra che offrono per risarcimento.
    Ciao cari amici. Gaetanodb
  • giapoz49k
    1.300 messaggi
    Italia
    Rispondo in linea generale a tutti gli amici che intervengono nella discussione. Non vogliatemene, sono troppo anziano per interventi impegnativi.
    Quando l'acquirente statunitense ha sporto reclamo, PayPal non ha bloccato subito 104,00 euro, come ha fatto in precedenza, per cautela, Ha tentato di prendere l'intera cifra dopo il giudizio di condanna. Questi, non hanno atteso che si completasse l'intero importo, hanno prelevato quello che c'era. Ecco perché PayPal pretende che io completassi la cifra inviando i 22,77 euro.
    Il reclamo alle poste italiane l'ho presentato il 15 maggio u. s., scrivendo che desidero sapere la fine che ha fatto la mia raccomandata, perché in essa vi sono dei documenti importanti, molto più cari della esigua cifra che offrono per risarcimento.
    Ciao cari amici. Gaetanodb
    Se ancora il reclamo a Poste Italiane non è giunto a termine,
    ti conviene richiamare, tenendo a portata di mano il numero della Pratica,
    se non vengono sollecitati, tendono a dimenticare . . . .
    Gianpiero
  • gaetanodb
    73 messaggi
    Italia
    Se ancora il reclamo a Poste Italiane non è giunto a termine,
    ti conviene richiamare, tenendo a portata di mano il numero della Pratica,
    se non vengono sollecitati, tendono a dimenticare . . . .
    Gianpiero
    Caro Gianpiero, tanto navigo in internet perché ho oltre un milione di documenti postali da vendere, quindi, consapevole di essere un profano, i reclami li presento in cartaceo, cioè, vado alla posta prendo il modello, lo compilo, lo consegno e mi faccio fare una copia. In codesto modo i signori addetti non possono eludere tal sistema. caro Gianpiero, ora capisco il perché di una certa baldanzosa imposizione di un impiegato postale, che mi esortò a formulare il reclamo via internet alle poste.
  • giocardc
    3.075 messaggi
    Italia
    Caro Gianpiero, tanto navigo in internet perché ho oltre un milione di documenti postali da vendere, quindi, consapevole di essere un profano, i reclami li presento in cartaceo, cioè, vado alla posta prendo il modello, lo compilo, lo consegno e mi faccio fare una copia. In codesto modo i signori addetti non possono eludere tal sistema. caro Gianpiero, ora capisco il perché di una certa baldanzosa imposizione di un impiegato postale, che mi esortò a formulare il reclamo via internet alle poste.
    ognuno su questo forum racconta le sue esperienze.... per fortuna è da alcuni anni che non ho problemi con le raccomandate..................per il passato io ho sempre usato il telefono numero verde 803160 e aspettando i canonici tempi di attesa (più lunghi per quelle dirette all' estero) ho ricevuto l' indennizzo previsto, girato poi al compratore. L' unica volta (non ricordo perchè non telefonai al numero verde) che lo feci allo sportello dell' Ufficio Postale di cui mi servivo abitualmente non ti dico quello che è successo. A distanza di tempo dovetti fare 2 solleciti tramite lo stesso Ufficio Postale senza nessun risultato. Allora decisi di cambiare strada e dopo un mio energico reclamo fatto al numero verde 803160 ricevetti una telefonata dall' "Ufficio Controllo Qualità" (sic!!!!!) delle Poste che mi comunicava che, anche se il reclamo non era partito dall' Ufficio postale dove era stata presentata la richiesta iniziale dell' indennizzo, il rimborso era autorizzato. Qualche giorno dopo ricevetti l' assegno.
    Ovviamente spero che a te vada meglio. Per quel che mi riguarda, nel caso di raccomandate spedite ma non pervenute, userò comunque il numero verde. :cool2: :cool2: :cool2: :cool2: :cool2:

Unisciti alla community di collezionisti!

Registrati Collegarsi